Sottoscrizione a premi con “Gli amici del parco”

Il 5 e il 6 agosto abbiamo partecipato con una sottoscrizione a premia a 2 bellissime serate di festa e musica organizzate dagli “amici del parco” a Sestri Levante presso il parco di via Tino Paggi.

I premi, come sempre, molto semplici ma anche questa volta ho capito che chi partecipa con l’ acquisto dei biglietti non è interessato al valore dei premi ma allo scopo.

Lo scopo dell’ associazione “Vita che rinasce” è aiutare le persone colpite da calamità e le raccolte fondi di quest’ estate saranno utilizzate in particolare per Angelica e i suoi ragazzi che a fine agosto trascorreranno a Sestri una vacanza.

Alla festa al parco c’erano tante persone che non mi conoscevano e mentre passavo tra i tavoli per la vendita dei biglietti le domande sono state tante e anche lo stupore della mia testimonianza che come sempre racconta la realtà dei luoghi colpiti dal terremoto, il clima familiare ha aiutato alla buona riuscita delle due serate.

Intanto a L’ Aquila da giorni stanno bruciando diversi boschi in località diverse e Giorgio è impegnato con tanti volontari della protezione civile a supportare i vigili del fuoco. Oggi mi ha scritto …”sono allo stremo”…. è in queste “occasioni” che sento maggiormente il peso della lontananza, 600 chilometri non mi permettono di essere operativa ogni volta che vorrei ed è sempre in queste occasioni che lo sconforto prende campo ma allo stesso tempo comprendo maggiormente che aver creato l’ associazione con un presidente che vive a l’Aquila e una vicepresidente che vive a Sestri Levante ha la sua importanza.

Giorgio è operativo al massimo, fisicamente, lo è stato ad Amatrice che ha raggiunto dopo un ora e mezza la maledetta notte del 23 agosto 2016 per scavare tra le macerie a mani nude e lo è ogni volta che viene inviata una richiesta di aiuto.

Io che ovviamente non posso raggiungere i luoghi colpiti ogni volta che vorrei mi rendo conto sempre di più che anche essere qui ha la sua importanza, è importante prima di tutto far conoscere l’ associazione a più persone possibili ed è importante raccogliere fondi che ci permetteranno di aiutare tante persone nel momento di bisogno.

E allora…come ci diciamo spesso…avanti tutta !

Cristina