Angelica a Sestri !

Angelica a Sestri !
articolo secolo xix di Francesca Vulpani

Angelica è una ragazza che prima del terremoto abitava ad Amatrice. Ha due figli e il marito, macellaio di Amatrice è morto sotto le macerie della loro casa la maledetta notte tra il  23 e il 24 agosto 2016.

Angelica e i suoi ragazzi sono stati trasferiti in un appartamento del progetto C.A.S.E. a L’Aquila, Coppito 3, Giorgio a metà ottobre riesce a contattarla e andiamo a conoscerla.

Prima di incontrarla le chiedo per telefono le taglie dei vestiti, sue e dei figli, la raccolta di tutti i volontari del Tigullio che mi sono sempre stati vicini e di grandissimo aiuto parte immediatamente e nel giro di pochissimi giorni preparo per Angelica 10 valige.

Il 16 ottobre, durante la quarta missione con Giorgio, dopo due giorni ad Amatrice scendiamo  a L’Aquila per conoscere Angelica e i suoi ragazzi…Sara e Alberto. Arriviamo  sotto casa e scendono  tutti e tre…quando incontro qualcuno per la prima volta, durante le missioni, per prima cosa do un fortissimo e lungo  abbraccio, per la prima volta ho abbracciato Angelica delicatamente, anche i ragazzi….per paura di far loro male tanto li ho visti fragili.

Li aiutiamo a portare in casa le valige e per prima cosa mi dice :”sono tante Cri…come faccio?…le svuoto subito così posso ridartele” ? Non capisco…le sto per chiedere…”Perchè vuoi ridarmele…che stai dicendo Angelica” ? Ma mi blocco e ho in testa solo una domanda…”Quante cose ti hanno portato Angelica dicendoti che dovrai restituirle” ? La tranquillizzo dicendole che anche le valige sono sue  e mi “presenta” il marito…mi porta alla credenza dove tiene una foto con tutti e 4 e mi dice….”eccolo Cri, ti presento mio marito, è bello vero ?”

Ogni volta è un’ emozione forte, ogni storia, ogni volto che vedo per la prima volta ma questa emozione è  enorme…mi sento scoppiare dentro, ho  paura di non riuscire a trattenere le urla che vogliono uscire da me a tutti a costi e li saluto dicendo a Gio che lo aspetto in macchina….Gio sa che non sono mai io la prima ad allontanarmi e forse intuisce ….mi raggiunge in macchina …io lo guardo e gli urlo…con tutta la mia forza….”Gio PERCHE'” ?????

Mi abbraccia….forte da farci male e mi dice:”Urla Cri che ti fa bene”.

Ogni volta che scendo in missione vado a salutare Angelica portandole un po’ di alimenti e materiale scolastico per i ragazzi. Quasi per scherzo le propongo una vacanza a Sestri, ci provo, e quando mi risponde…”eh Cri..perchè no” ? non riesco a crederci e mi sento impazzire di gioia.

Angelica, Sara e Alberto saranno con noi a fine agosto e la mia speranza è di riuscire a farle trascorrere una vacanza indimenticabile !

Cristina