Capodanno a Cittareale, buon anno a tutti!

 

Foto dell'articolo de Il Secolo XIX relativo al capodanno a Cittareale.
Il Secolo XIX

 

Capodanno in missione, gli ultimi giorni del 2016 trascorsi nelle zone terremotate per consegnare la prima parte di preingresso.

Cittareale, Amatrice, Accumoli. Norcia…ho fatto le corse per salutare tutti e augurare un nuovo anno pieno di speranza.

Antonello è sceso col suo camioncino per trasportare la tettoia del pre-ingresso, anche il 2 settembre c’era…la mia prima missione ad Amatrice, abbiamo scaricato tutta la raccolta a L’Aquila per non “rischiare” di perderla ed è stata un’ottima scelta.

Giorgio ogni volta che sale ad Amatrice  in servizio ne carica  un po’ e la distribuisce e la stessa cosa facciamo ogni volta che scendo in missione.

Per la prima volta ho sofferto un freddo terribile, un vento ghiacciato non ci ha abbandonato un attimo, le previsioni per i primi giorni del nuovo anno sono preoccupanti, fino ad ora non è arrivata molta neve ma prevedono una grande nevicata…il pensiero va subito ai “lavori in corso” che con il brutto tempo dovranno essere interrotti.

Capodanno in roulotte…dormo poco in missione e mille pensieri scorrono, quanto tempo dovranno vivere ancora in queste condizioni? Quante altre bugie dovranno ancora subire ? Perché a L’Aquila dopo 4 mesi stavano consegnando le prime case mentre qui non si vede nulla?

Domande senza risposta, durante questa missione ho avvertito nelle persone incontrate tanta delusione, rabbia ma la cosa più triste è stato avvertire la mancanza di forza per non arrendersi…il mio senso di impotenza non è mai stato forte come in questa missione.

E’  difficile trovare parole di conforto e cercare di incoraggiarli a non mollare, ci  provo ma mentre parlo penso…”Cri, anche tu gli stai raccontando un sacco di bugie”.

Si, la sensazione che provo è di totale abbandono da parte delle istituzioni, ma come è possibile mi chiedo che dopo 4 mesi noi volontari da tutta Italia siamo ancora qui a cercare roulotte e fondi per finanziare il loro viaggio per le zone terremotate ?

Cristina